Post

Visualizzazione dei post da dicembre, 2010

Ho fame di cultura!

Un giorno di sciopero, un dispiacere essere arrivato tardi e non aver coinvolto altre persone. Sono uno studente in mobilitazione (come tantissimi) contro la Riforma Gelmini dell'Università, i tagli indiscriminati del Governo, e per l'Università pubblica, più libera, di massa e di qualità rispetto a quella attuale di baroni, marchesi e visconti. Con molto ritardo mi appresto anche io allo sciopero della fame, aderendo all'appello "ABBIAMO FAME DI CULTURA" del Coordinamento K5 - Studi Orientali della Sapienza di Roma. Più motivazioni mi portano a questa forma di protesta, poco conosciuta dai giovani e spesso guardata con sollazzo e riso, come se avesse meno dignità di una manifestazione o altre forme di protesta. 1)Prima di tutto prendo le distanze dalle modalità in cui è degenerata la manifestazione di Roma il 14 dicembre scorso. Non mi riconosco in quella forma di protesta, non appartiene al mio agire politico e mi gira pesantemente il cazzo quando l'atten