Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2009
Immagine
Questa guerra è stata vinta più di quanto possa credere, Vittorini: USA e URSS, più relativi e ininfluenti alleati ormai annichiliti dalle bombe.
I due poli, sollecitati dal crescente sviluppo tecnologico-industriale, si indirizzano ad una politica mondiale imperialista, per conseguire un egemonico predominio politico-economico, nonché culturale sulle nazioni meno sviluppate...
Senza questa cultura tanto osannata e glorificata, mai questi poli sarebbero diventati grandi potenze, poiché alla base della tecnica e della pianificazione deve necessariamente esserci la cultura. Lo stesso vale per i regimi nazionalsocialisti, non tanto per il fascismo italiano, dai pochi eruditi e dai tanti caproni, quanto per il II Reich costellato di personalità di spicco per l'intero mondo occidentale: basti pensare a Werner Heisenberg, pionere della meccanica quantistica e formulatore del principio di indeterminazione che in suo onore prende il suo nome:
per cui è impossibile conoscere sia la posizione…

Autocertificazione di scomunica.

La ex-pecorella sottoscritta:


-vista l'incapacità del Papa della Chiesa cattolica di capire in cosa consista la libertà di coscienza e di azione della gente

-visto che per questo motivo la Chiesa si ostina a considerare passibili d'essere sue pecorelle tutte le persone battezzate in tenera età

-visto che la Chiesa utilizza la faccia ingenua e volenterosa di alcuni suoi aderenti, per sostenere la propria immane struttura gerarchica e il proprio strapotere connivente coi peggio truffatori (padroni, finanzieri, nobili, mafiosi, piduisti, dittatori, presentatori, ecc.) e che esserne ritenuta pecorella è di certo penoso e controproducente per la mia immagine

-e visto che la Chiesa si ostina a voler incamerare tutti nella propria santa pancia, dichiarando la propria religione "superiore" alle altre e i non credenti "pecorelle da scannare" (o da compatire? di sicuro da convertire!)



DICHIARA

(barrare casella)





d'aver detto ad alta voce in pubblico, dopo il tiggi', …

Conflitto gene-razionale

Mia madre pedante e burocratica.
Mio padre accondiscendente e sofferto.
Avere un buon rapporto non significa niente. Il rapporto può essere buono o cattivo agli occhi di coloro che non lo vivono, possiamo mai noi non considerare buono qualsivoglia rapporto e crucciarci delle sue imperfezioni? E quindi il rapporto è sempre buono ma migliorabile, così non ci crucciamo ma facciamo del nostro meglio.
La ragazzaglia parla di conflitto generazionale: di molte miserie e di poche nobiltà familiari. Si renderanno mai conto che i propri genitori non sono la causa delle ingiustizie sulla Terra?
Io c'ho un problema con le istituzioni, questo è il mio conflitto gene-razionale!: chi le ha istituite?

Me lo dice il mio gene pensante, nell'unico neurone rimasto sull'isola di liquirizie in un mare di materia grigia.