giovedì 26 marzo 2009

P.S.E.U.D.O.

PREMESSA: Mi spiace ch'io non scriva più qui sopra. Sto progettando un qualcosa di più grande e meno frammentario, e non vorrei rovinarvi la sorpresa. Se qualcuno avrà interesse, si faccia un giro periodicamente, potrebbe uscire qualcosa di nuovo.



Propinare Surreali Emozioni Utili ad un Divino Oblio...
Carissimo telespettatore, carissima telespettatrice, speakers, reporters, stuntmen, anchormen al vostro servizio! L'uomo vitruviano, sì, quello dell'euro, siate uguali, siate perfetti, siate te-le-ge-ni-ci! Quant'è bella giovinezza, non volete più invecchiare! -Drink'n'eat'nget up'n'jump'n'hump de bump!- Sole, cuore, fluoro, amore! Succede solo alla TiVi, come la chiama un famoso Omero della televisione, Omero Simpson, calvo, alcolizzato, stupido, violento. Un eroe, insomma! Siate omologati, mi raccomando! E ora 30 secondi di spot, non cambiate canale! SPOT >> Se compri la macchina, il sesso è garantito! Il liquore, fonte di successo! Per una grande parete, non un pennello grande, ma un grande pennello! Usa il pennello! A Natale, a Natale, si può dare di più, per il pandoro! SPOT □ Bentornati, telespettatori! Dicevano? Ah sì! Se non siete omologati, siete esclusi! Falliti, fallati, fallosi, non vi permettete, assolutamente! di mostrare sintomi di quel depravante morbo detto ORIGINALITà! Si sa che fine fanno gli originali: un certo signor B. l'han ghigliottinato, il signor S. è morto svenuto nella neve squattrinato, l'altro, L., storpio, tra i libri di antiche opere antiquate! Amici miei, un consiglio: siate come questo modello! "Mi chiamo Adamo, sono un figo, e bevo ogni alcol che mi danno", o questa modella! "Sono Eva, ho successo perché accompagno ogni uomo che mi vuole!" Ecco i modelli eroici da seguire, Adamo ed Eva, queste due persone che sono diventate qualcosa essendo qualunque. Ma... guai ai DIVERSI! Feccia sociale, pària barbosa! Caro telespettatore, ora ti vengo vicino al cuore, come stai tu mi dici, e io ti do tanti amici!... Ecco, lo sapevo... depresso, astenico. Colpa dello stress, del tram-tram, del via vai, del brum-brum, del vai via, della testa del boom! Non vuoi essere più fiacco, spossato, avvilito, prostrato? Io ti offro l'uguaglianza, basta che tu allunghi la mano, tutto ti sarà dato... che bella la conquista facile, tutto al costo di niente, inf.x0, prendi l'infinito paghi zero, come si scrive negli ultramercati! L'unica cosa che devi fare è scordare te stesso... Buon proseguimento di serata, ci vediamo domani, restate sintonizzati su questo canale! *FINE TRASMISSIONE* -Mefistofele! Che stai facendo?!- --Oh signor Asmodeo, Re degli Inferni! Non avevo intenzione alcuna di recar danno alle schiere diaboliche!-- -Dov'è quel sangue, quell'omicidio, quell'attentato, quel terrorismo sì graditomi?- --Ma no! Non sono più tempi qui per tutto ciò!-- -E in televisione che ci fai, senza il mio consenso?! A vendere pentolame?!- --Testavo un metodo che già dà i suoi frutti rendendoli uguali, questi esseri, regalo loro l'approvazione da altri individui già soggiogati... in cambio dell'anima! E sai come ci sono utili le anime nei Nove Inferi: servono come valuta, come cibo, per incantesimi, per ammaliamenti... e anima porta anima, come sai bene, e questa televisione fa faville!-- -Diceva così anche Belzebù per la stampa:"un mass media, le idee circolano, il sangue ribolle, la fame si spande!". Come vedi, è stato un fallimento, e per questo lo trasformai in larva. I libri garantiscono scelta all'uomo: tutti quei letterati odiosi, guastafeste, han creato "opere" valide per tutti i tempi, e per chi vuol leggerle o consultarle, stan sempre lì, pronte a sventare i miei piani!- --Mio Signore Asmodeo, eran altri tempi! Allora sì che ne facevo di Faust e Faustini! La televisione, invece, è stupenda: ti impedisce di scegliere! Fortunatamente ho corrotto un omino terrestre, l'ho convinto a monopolizzare le reti, alcune sono sue, altre dipendono da lui, sebbene formalmente siano dipendenti da un consiglio di vecchi bacucchi facilmente contestabili. L'ho obbligato a fondare un partito, la Casa del Popolo, che tra brogli, mazzette e propagande occulte riesce sempre ad avere la meglio...-- -Mefistofele, sei così ingenuo! Un giorno si sveglieranno le masse e diranno "NO!" a tutto ciò che propini!- --Mi consenta di obiettare, Onore, che le masse, prima, potevano contare su centinaia di autentici pensatori, questo sempre grazie alla stampa con cui Belzebù lo stolto tentò di soggiogare le masse. Ma ora che i filosofi, i sapienti, i pensatori, i letterati sono tutti soggiogati alla Casa del Popolo e mandati in onda televisiva, i liberi pensatori diventano gli emarginati, e nessuno più né vuole né tantomeno può "ascoltarli". Ah Censura, sempre tu sia lodata, anche da chi si dichiara nostro acerrimo nemico! Ti ricordi quante finte streghe e finti stregoni son stati bruciati vivi? Che grasse risate! E secondo loro era così semplice catturare i nostri adepti?-- -Rimembro bene che avevamo infiltrati anche allora nelle varie Curie e Diete del mondo...- --La ridicolità della natura umana!-- -Non mi convince ancora questa televisione, Mefistofele. A qualcuno non potrebbe venir in mente di voler leggere uno di quegli antichi filosofi, poiché i libri non li controlli più?- --Mio Signore, ho provveduto pur anche a questo! L'ometto e gli altri che mi hanno donato la propria anima hanno tutti contribuito al decadimento della cultura, hanno modificato gli istituti d'apprendimento in modo che fornissero nozioni senza far sviluppare senso critico... falsa cultura! E anche se desiderino, poiché sugli uomini vige il principio di indeterminazione, non potranno trovare quei maledetti libri, ostracizzati dalle case editrici perché più non vendono, poiché non li facciamo pubblicizzare più!-- -Mefistofele, mi hai convinto! Il tuo progetto è ottimamente congegnato! Pseudofelicità con pseudosoddisfazione per una pseudouguaglianza in uno pseudobranco di pseudouomini! Propinare pseudoprodotti con pseudoconsigli per arricchire gli pseudopolitici dimodoché la pseudoscuola inculchi una pseudocultura! Pseudolibertà garantita! Amo questo prefisso, Mefistofele!- --Inebriante...-- -La giusta parola per un ottimo piano maciulla-umanità! Mefistofele, sono fiero di te! Entro sera ti alzerò di grado!- --Grazie Signor Asmodeo!--

martedì 10 marzo 2009

La Marcia Marcia

Non ci siamo spiegati, forse.
"La marcia della pace Perugia-Assisi" è una mobilitazione di massa propagandistica a favore del modus operandi (o meglio, opus moderandi) della kiesa kattolika apostolika romana.
Ha origini totalmente estranee dall'ingegneria sociale kattolika: la prima marcia si svolse domenica 24 settembre 1961 su iniziativa di Aldo Capitini, voleva essere un corteo nonviolento che testimoniasse a favore della pace e della fratellanza dei popoli <>. Capitini era di quei religiosi che poco si trovano in giro, che facevano Gesù a loro immagine e somiglianza: accomunava la religione alla morale <>. L'idea di laicità del Capitini nasceva dal distacco dalla kiesa kattolica, complice del regime fascista: col concordato del 1929 la Chiesa legittima il potere di Mussolini dimenticando le violenze squadriste e, in tal modo, sostenendolo garantendo la sua moralità di fronte alla maggior parte della popolazione che riponeva cieca fiducia nell'ekklesiarkìa.
In questa "marcia della pace" a poco a poco scompare il carattere laico e areligioso per fare posto all'indottrinamento più becero e oltranzista. Sorvolando le sparute singolarità, la marcia è precisamente una sfilata caotica di posizioni e ideologie: abbiamo i cattocomunisti, abbiamo i cattosocialisti, i cattoliberali, i cattoconservatori, abbiamo pure i cattoteodem e i cattocattolici o i cattodemocristiani, i cattofascisti, i cattocattocattisti, spesso e volentieri compaiono i cattoanticlericali, perfino qualche ateo devoto. Dopo 24 kilometri di marcia tutti si accostano alla maestosa kiesa che non ha nulla di francescano, e ascoltano in concomitanza con la lezioncina-predica del kapoierarka precisi messaggi politici che agiranno nel subconscio e condizioneranno la capacità decisiva di ogni singolo astante. Poi tutti questi escono, chi avrà fortuna parlerà un poco, assolutamente nessuno parlerà di pace...
SE SOLO UNO DI QUEI BUZZURRI SI SOFFERMASSE PER UN MOMENTO!
Ma... la pace? ma veramente la pensi così? io la penso diversamente, questa è la pace! Ma come non lo è?! Vorresti mettere in dubbio...?! Come ti permetti! Chi sei tu per dubitare quello che penso! En guarde!

lunedì 2 marzo 2009

Corso di lingue

Premetto subito: a giocarci con le lingue escono delle indecenze assurde, mio padre faceva questo esercizio ai tempi del liceo con le lingue morte.
Queste sono prese dal web e implementate con le opere di mio padre contrassegnate da un asterisco (*).
Se qualcuno vuole aggiungere o correggere, basta che rilasci un commento.

NUOVO CORSO DI LINGUE

Greco Antico

Non dite cose cattive: ME FATE KAKÁ
Io miro a quest'albero: STOKHAZZOMAI TUTO DENDRON
Non mi fare cattiverie: OU ME KAKA' ERGAZE
Ora non ricerco cose cattive: NUN ME' KAKA STHOKAZOMAI
Ora non commetto atti impuri (faccio cose cattive): NUN ME' KAKA ERGAZOMAI*
Io curo l'amico albero: ERGAZO TON FILON DENDRON


Latino

Una volta abbandonata lasciasti la fede sconosciuta: OLIM HORTACI DESTI FIDEM IGNOTAM (Virgilio)
Cicerone e Catone nella piazza: CICERO AC CATO IN FORO*
Queste guerre stance: HAEC BELLA FESSA*
Battaglie e guerre: PUGNAE ET BELLA*

Ungherese

Senza un metro: MÉTER NÉLKÜL
Molti suoi lemmings (lemmi?): SOK LAMINKJA
Misura il remo fondamentale: MÉRD ALAKULÓ RÓT
Senza un verme: KUKAC (si legge KUKAZ) NELKUL!

Finlandese

Guarda, ascolta il mare: KULEE, KATSOO MERDA

Portoghese

Rimane in uso: FICA EM USO

Tedesco

La gatta nel carbone rosso: DIE KATZE IN DER ROTEN KOHLE
Io cerco i tuoi gatti: ICH SUCHE DEINE KATZE
Il mio gatto è un animale: MIENE KATZE IST EIN TIER

Svedese

Bel maglione colorato: VACKER TRÖJA
Radice carina: KUL RÖTT
Giochi con una tasca?: LEKER DU ME' FICKA?
Bella ragazza: VACCA FLIKKA

Rumeno

Cima accarezzata: TOPA DEZMIERDATA

Sqwamish (lingua amerindia canadese)
Mia figlia sta cucinando: KAROOTA NEELANO

Inglese

Vana, fresca perla: VAIN COOL PEARL
Io sono un libro in aria: I AM A BOOK IN AIR
Due, due gatti: TWO TWO CATS

Francese

I calcoli della nonna di Ada: LE CALCUL DE LA GRANMÈRE D'ADA
Le bocche d' Ercole: LE BOUSC D' ERCUL

Russo

Come stai?: KAK DELA?
Buona notte: SPAKOJNO NOCI
Come una stupida: KAK DURA
Io scrivo come stai: JA PISCIU KAK DELA (suggerito da Lu')
Corsivo